Regole generali

La disciplina che regola le norme sui bagagli è improntata sulla distinzione tra bagaglio a mano e bagaglio in stiva.

Varia da una compagnia aerea all’altra per quanto è consentito in termini di peso e misure. E soprattutto cambia in funzione della tariffa aerea acquistata. Ci sono infatti alcune tariffe che consentono di portare un solo bagaglio ed altre comprensivi di bagagli aggiuntivi. In sede di prenotazione conviene sempre controllare bene cosa comprende la tariffa scelta ed acquistata. E magari farsi consigliare dal nostro call center in fase di acquisto.

Come regola applicata in generale ogni compagnia aerea dovrebbe consentire gratuitamente almeno un collo a mano di misure che possono variare e di peso da 5 kg a 10 kg.

Il bagaglio, munito di apposita etichetta con nome e cognome, non deve superare il peso massimo consentito per il trasporto determinato dalla classe prescelta e riportato sul biglietto. Nel caso il bagaglio dovesse superare i limiti previsti, il trasporto è consentito previo pagamento del “biglietto di eccedenza” presso la biglietteria. È importante indicare nome, indirizzo e numero di telefono su tutti i bagagli, compreso quello a mano.

Attenzione: non lasciare il proprio bagaglio incustodito durante la permanenza in aeroporto.

Bagaglio a mano

È consentito il trasporto in cabina di un solo bagaglio a mano di norma, ma non sempre, di circa 55x40x20 cm. Può variare dalla compagnia aerea scelta. Per facilitare le operazioni di controllo, è bene ridurre al minimo gli oggetti metallici al seguito.

Inoltre, è quasi sempre possibile trasportare i seguenti articoli:

  • una borsetta o una borsa porta documenti o un personal computer portatile;
  • un apparecchio fotografico, videocamera o lettore CD;
  • un soprabito o impermeabile;
  • un ombrello o bastone da passeggio;
  • un paio di stampelle o altro mezzo per deambulare;
  • culla portatile e cibo per neonati;
  • articoli da lettura per il viaggio;
  • articoli acquistati al “Duty Free” e negli esercizi commerciali dell’aeroporto (in quantità e peso limitati).

Bagaglio in stiva

Solitamente, tranne per i voli a lungo raggio, il bagaglio in stiva da 20 kg, 25 kg, o 32 kg è sempre soggetto ad un ulteriore costo; tranne nei voli intercontinentali dove nella maggior parte dei casi è compreso nel costo del biglietto. Anche in questo caso comunque se è incluso o no varia dalla tariffa aerea scelta ed applicata ed anche dalla compagnia aerea.

Bagagli voluminosi o fragili vanno sistemati nel posto accanto al proprio: è però necessario prenotare e pagare un posto aggiuntivo. Il peso non deve superare i 75 kg.

Equipaggiamento sportivo

Sono considerate attrezzature sportive:

  • biciclette (imballate e con manubrio e pedali ripiegati);
  • surf e windsurf (imballati), attrezzatura da sci e da golf;
  • fucili da caccia e munizioni (le cartucce, negli appositi contenitori, non devono eccede i 5 kg);
  • attrezzatura subacquea (bombole scariche e torce prive di batterie);
  • Strumenti musicali.

Strumenti musicali

Se lo strumento non supera il metro di lunghezza, può essere portato a bordo come bagaglio a mano. Se supera le dimensioni consentite, dovrà essere imbarcato come bagaglio registrato e, per una sua migliore protezione, riposto in un contenitore sufficientemente rigido.

Motocicli e Autoveicoli

È necessario rivolgersi a spedizionieri specializzati nel trasporto aereo, certificati IATA.

Oggetti pericolosi

Per ragioni di sicurezza, è proibito portare con sé nel bagaglio, sia esso registrato che a mano:

  • valigette portadocumenti con impianto d’allarme incorporato;
  • torcia subacquea con batterie inserite;
  • oggetti costituenti armi improprie;
  • sostanze esplosive (fuochi d’artificio, razzi);
  • fiaccole;
  • contenitori con gas (gas irritanti, spray per autodifesa, fornelletti da campeggio);
  • corrosivi (acidi, soluzioni alcaline/basi, batterie ad acido);
  • munizioni esplosive;
  • liquidi e solidi infiammabili (benzina per accendini, colori, vernici, detergenti);
  • materiali radioattivi;
  • materiali ossidanti;
  • veleni e sostanze infettive (mercurio, colture di batteri e virus);
  • materiali fortemente magnetici;
  • oggetti costituenti armi improprie.

Il nostro consiglio

Consigliamo di verificare preventivamente cosa include la tariffa che vorremmo scegliere e nel caso di dubbi verificare con la compagnia aerea le norme da essa applicate, misure e peso, o contattare il nostro supporto per coloro che vorranno acquistare sul nostro sito.

Dettaglio Articoli proibiti nel bagaglio a mano

Ai  sensi ai sensi dell’Appendice 4-C del Reg. (UE) 185/2010 e del vigente Programma Nazionale di Sicurezza, è fatto divieto di portare nel bagaglio a mano:

a) pistole, armi da fuoco e altri strumenti che sparano proiettili – strumenti in grado, o che sembrano in grado, di poter essere utilizzati per provocare gravi ferite attraverso lo sparo di un proiettile, fra i quali:

  • armi da fuoco di ogni tipo, come pistole, rivoltelle, carabine, fucili;
  • armi giocattolo, riproduzioni e imitazioni di armi da fuoco che possono essere scambiate per armi vere;
  • componenti di armi da fuoco, esclusi i cannocchiali con mirino di puntamento;
  • armi ad aria compressa o anidride carbonica, come pistole, armi a pallini, carabine e pistole a sfere;
  • pistole lanciarazzi e pistole per starter;
  • archi, balestre e frecce;
  • lanciarpioni e fucili subacquei;
  • fionde e catapulte;

b) dispositivi per stordire – dispositivi progettati appositamente per stordire o immobilizzare:

  • dispositivi neutralizzanti, come fucili stordenti, pistole paralizzanti (laser) e manganelli a scarica elettrica;
    strumenti per stordire e sopprimere gli animali;
    sostanze chimiche, gas e spray capaci di produrre effetti disabilitanti o immobilizzanti, come spray irritanti, gas lacrimogeni, acidi e repellenti per animali;

c) oggetti dotati di una punta acuminata o di un’estremità affilata – oggetti dotati di una punta acuminata o di un’estremità affilata che possono essere utilizzati per provocare ferite gravi, tra cui:

  • articoli da taglio, quali asce, accette e mannaie;
  • piccozze per ghiaccio e rompighiaccio;
  • lame da rasoio;
  • taglierine;
  • coltelli con lame lunghe oltre 6 cm;
  • forbici con lame oltre 6 cm misurate dal fulcro;
  • attrezzature per arti marziali dotate di una punta acuminata o di un’estremità affilata;
  • spade e sciabole;

d) utensili da lavoro – utensili che possono essere utilizzati per provocare ferite gravi o per minacciare la sicurezza degli aeromobili, tra i quali:

  • palanchini;
  • trapani e relative punte, compresi trapani elettrici portatili senza fili;
  • utensili dotati di lame o punte lunghe oltre 6 cm che possono essere utilizzati come armi, come  cacciaviti e scalpelli;
  • seghe, comprese le seghe elettriche portatili senza fili;
  • saldatori;
  • pistole con dardi e pistole fissa chiodi;

e) corpi contundenti – oggetti che possono essere utilizzati per provocare ferite gravi quando vengono usati per colpire, tra i quali:

  • mazze da baseball e da softball;
  • mazze e bastoni, come manganelli e sfollagente;
  • attrezzature per arti marziali;

f) sostanze e dispositivi esplosivi e incendiari – sostanze e dispositivi esplosivi e incendiari in grado, o che sembrano essere in grado, di venir utilizzati per provocare ferite gravi o per minacciare la sicurezza degli aeromobili, tra i quali:

  • munizioni;
  • detonatori e inneschi;
  • detonatori e micce;
  • riproduzioni o imitazioni di ordigni esplosivi;
  • mine, granate e altri materiali militari esplosivi;
  • fuochi d’artificio e altri articoli pirotecnici;
  • candelotti e cartucce fumogene;
  • dinamite, polvere da sparo ed esplosivi plastici.

La sopracitata lista non è esaustiva degli articoli proibiti, tuttavia lo è per quanto riguarda le categorie individuate.

L’introduzione in area sterile di “oggetti dotati di una punta acuminata o di una estremità affilata” pur con  lama inferiore ai 6 cm di lunghezza, è comunque vietata, se considerati dall’operatore di sicurezza in grado di essere utilizzati per provocare ferite gravi.

Limitazioni al trasporto di sostanze liquide nel bagaglio a mano

Mentre non vi sono limitazioni per il trasporto di LAGs (sostanze liquide, gel, aerosol, paste, lozioni, schiume, creme, confetture, misture solido/liquide e articoli di consistenza simile) inseriti nel bagaglio da stiva (quello consegnato al check-in per essere ritirato nell’aeroporto di destinazione), nel bagaglio a mano, ossia quello che viene presentato ai punti di controlli di sicurezza aeroportuale, i LAGs consentiti sono solo in piccole quantità.

Essi dovranno essere contenuti in contenitori aventi ciascuno capacità massima di 100 millilitri (1/10 di litro) od equivalenti (es: 100 grammi) ed inseriti in un sacchetto di plastica trasparente e richiudibile, di capacità non superiore ad 1 litro.

Per ogni passeggero (neonati compresi) sarà permesso il trasporto di uno o più sacchetti per un totale di liquido comunque non superiore ad 1 litro.

Sono esentati dalle restrizioni quantitative sopra esposte:

  • LAGs da utilizzare durante il viaggio ai fini medici, previa esibizione della relativa documentazione medica;
  • LAGs da utilizzare durante il viaggio per un regime dietetico particolare (ad. es alimenti per bambini, in presenza dei bambini);
  • LAGs acquistati in un aeroporto o a bordo di un aeromobile e sigillati in una busta in grado di evidenziare eventuali manomissioni (STEB), che conservi all’interno una prova (scontrino o ricevuta fiscale) che l’acquisto è avvenuto nell’area lato volo dell’aeroporto o a bordo di un aeromobile;

I LAGs sopra elencanti, esentati dalle restrizioni quantitative, saranno sottoposti a controllo (screening) con l’impiego di appositi apparati LEDS (Liquid Explosive Detection System).

Pertanto, al fine di velocizzare le procedure di controllo:

  • il passeggero è invitato a presentare  agli operatori di sicurezza i LAGs  separatamente rispetto al bagaglio a mano per i relativi controlli di sicurezza;
  • gli addetti alla sicurezza potranno richiedere l’apertura di bottiglie o contenitori per effettuare i relativi controlli.

In caso di dubbi, prima di intraprendere il viaggio è bene rivolgersi alla propria compagnia aerea o agente di viaggio.

Per ulteriori informazioni visita il sito https://www.enac.gov.it/

Esempi di LAGs  soggetti a regolamentazione (la lista non è esaustiva ma da considerarsi a riferimento per tipologia e consistenza):

  • Acqua, vino, olio ed altre bevande, minestre, sciroppi;
  • creme, incluse creme dolciarie e pasticcere (nutella, ricotta, burro di arachidi etc);
  • confetture e prodotti alimentari sottolio o salamoia;
  • Yogurt, formaggi fresco;
  • creme cosmetiche, lozioni ed olii;
  • profumi, deodoranti, aerosol, roll-on;
  • gel, inclusi quelli per i capelli e per la doccia;
  • recipienti sotto pressione, incluse schiume da barba, altre schiume e deodoranti;
  • sostanze in pasta, incluso dentifricio;
  • miscele di liquidi e solidi;
  • mascara liquido;
  • Lucida labbra liquido;

Esempi di prodotti non assimilabili ai liquidi:

  • sandwich, panini, torte, preparati con creme (cioccolata, ricotta, burro di arachidi etc);
  • formaggi in forma solida (es. parmigiano);
  • cipria, fard, fondotinta compatto, rossetto solido;
  • talco in polvere;

Ai sensi dell’Appendice 5-B del Reg. (UE) 185/2010 e del Programma Nazionale di Sicurezza, Ai passeggeri non è consentito trasportare nel proprio bagaglio da stiva i seguenti articoli:

  • sostanze e dispositivi esplosivi ed incendiari – dispositivi esplosivi e incendiari in grado, o che sembrano in grado, di venir utilizzati per provocare ferite gravi o per minacciare la sicurezza degli aeromobili, tra i quali:
    • munizioni;
    • detonatori e inneschi;
    • detonatori e micce;
    • mine, granate e altri materiali militari esplosivi;
    • fuochi d’artificio e altri articoli pirotecnici;
    • candelotti e cartucce fumogene;
    • dinamite, polvere da sparo ed esplosivi plastici;

Sono fatte salve, inoltre, le eccezioni di cui alla parte 8 del Cap. 1 del Doc. 9284 dell’ICAO “Technical Instruction for the Safe Transport of Dangerous Goods by Air”, nell’edizione vigente, che vietano ulteriormente, ai fini di safety:

  • valigette portadocumenti con impianto d’allarme incorporato;
  • torcia subacquea con batterie inserite;
  • sostanze esplosive (fuochi d’artificio, razzi);
  • fiaccole;
  • contenitori con gas (gas irritanti, spray per autodifesa, fornelletti da campeggio);
  • corrosivi (acidi, soluzioni alcaline/basi, batterie ad acido);
  • munizioni esplosive;
  • liquidi e solidi infiammabili (benzina per accendini, colori, vernici, detergenti);
  • materiali radioattivi;
  • materiali ossidanti;
  • veleni e sostanze infettive (mercurio, colture di batteri e virus);
  • materiali fortemente magnetici.

La sopracitata lista non è esaustiva degli articoli proibiti, tuttavia lo è per quanto riguarda le categorie individuate.

Trasporto armi

Il trasporto delle armi e munizioni come bagaglio da stiva è consentito nelle modalità stabilite dalla Appendice 4-D del Programma Nazionale di Sicurezza – Parte A.  Ai passeggeri che debbano trasportare armi al seguito consigliamo di verificare preventivamente con la compagnia aerea le norme da essa applicate. Presentatevi con i documenti relativi alle armi al check-in in aeroporto, dove vi sarà consegnato un modulo che dovrete compilare e portare agli Uffici di Polizia per le necessarie autorizzazioni.

A seconda della Compagnia Aerea, il servizio di trasporto armi potrà essere a pagamento.